Indice Il metodo Lafay Alimentazione fromage blanc...cos'è?

fromage blanc...cos'è?

Domande e consigli sulla dieta ideale da abbinare al tuo allenamento

Messaggio 08/05/2017, 17:33

Messaggi: 19
salve a tutti, ho entrambi i libri del buon Lafay e mi piacciono molto (aspetto il turbo), sto leggendo quello per l'alimentazione ma non mi è chiara una cosa: cos'è il fromage blanc 0%? Ho guardato in alcuni supermercati, ma la cosa che ci si avvicina di più sono i fiocchi di latte. Letteralmente in francese significa ricotta, ma sono molto grasse. Sapete dirmi che cos'è e magari in che supermercato lo comprate?

Un altra domanda riguarda il metabolismo basale. Io sono 183cm x 100 kg x 26 anni. Devo calcolarlo in base al mio peso ideale o a quello attuale (100kg)?

Grazie delle risposte!

Messaggio 09/05/2017, 13:04

Messaggi: 594
È un tipo di formaggio francese che qui non credo si venda.
Per il metabolismo, se pesi 100 kg Ma sei in sovrappeso ti conviene abbassare il risultato finale per avvicinarti al tuo metabolismo effettivo

Messaggio 09/05/2017, 15:22

Messaggi: 201
Me lo sn sempre chiesto anche io cosa sia questo fromage blanc.... Cmq se vai nella sezione sostituzioni, lo sostituisci facilmente con lo yogurt bianco magro... Piu qualche aggiunta

Messaggio 09/05/2017, 17:05

Messaggi: 594
O con tuo quei formaggi magri, tipo il total fage se non sbaglio il nome, che comunque arrivino ad avere una componente di grasso irrisoria (o ancora il latte scremato)

Messaggio 10/05/2017, 16:28

Messaggi: 19
grazie mille...per quanto riguarda il metabolismo per ora ho fatto i calcoli col mio peso ideale (83) e mi è venuto 1500 kcal, con un fabbisogno di 2100. per ora procedo con una dieta da 1750 kcal, per voi è poco? sono in sovrappeso.

Messaggio 10/05/2017, 19:17

Messaggi: 594
abbassando troppo le calorie rischi di abbassare il metabolismo e quindi di arrivare ad uno stallo, in quanto il tuo corpo tradurrebbe un calo netto come un periodo di carestia. Io personalmente, dato che i calcoli non sono mai affidabile al 100%, ti direi di tenere un regime di 1850 kcal (anche 1900) e valutare se dopo due settimane hai perso peso, non controllando solo la bilancia, ma anche la circonferenza dell'addome. Ricorda che devi perdere poco peso, non troppo, ance se può capitare che il corpo dimagrisca ad onde, alternando stallo a cali un po' più pronunciati. Se perdi peso con questo regime, tienilo massimo per 8 settimane, dopo di che devi fare un paio di settimane a normocalorica (quindi risalendo a 2100) e poi altre 3/4 settimane abbassando ancora le calorie, oppure se funziona ancora, altre 6/8 settimane con 1850 kcal circa. Ovviamente riservati un pasto libero a settimana, per goderti una pizza o quello che vuoi: ti farà recuperare sia psicologicamente che fisicamente, interrompendo per un giorno la restrizione e dando un segnale di rifornimento positivo al tuo corpo

Messaggio 11/05/2017, 11:54

Messaggi: 19
Vittorio ha scritto:
abbassando troppo le calorie rischi di abbassare il metabolismo e quindi di arrivare ad uno stallo, in quanto il tuo corpo tradurrebbe un calo netto come un periodo di carestia. Io personalmente, dato che i calcoli non sono mai affidabile al 100%, ti direi di tenere un regime di 1850 kcal (anche 1900) e valutare se dopo due settimane hai perso peso, non controllando solo la bilancia, ma anche la circonferenza dell'addome. Ricorda che devi perdere poco peso, non troppo, ance se può capitare che il corpo dimagrisca ad onde, alternando stallo a cali un po' più pronunciati. Se perdi peso con questo regime, tienilo massimo per 8 settimane, dopo di che devi fare un paio di settimane a normocalorica (quindi risalendo a 2100) e poi altre 3/4 settimane abbassando ancora le calorie, oppure se funziona ancora, altre 6/8 settimane con 1850 kcal circa. Ovviamente riservati un pasto libero a settimana, per goderti una pizza o quello che vuoi: ti farà recuperare sia psicologicamente che fisicamente, interrompendo per un giorno la restrizione e dando un segnale di rifornimento positivo al tuo corpo


Grazie mille dei consigli, li seguirò. forse è meglio aumentare le calorie a 1900 in vista dell'estate, in genere è il periodo in cui si perde di più.

Messaggio 11/05/2017, 20:55

Messaggi: 594
Sì perde sempre peso con un leggero deficit calorico, in estate solitamente si perde peso per una questione di liquidi e forse anche perché col caldo hai meno voglia di mangiare

Messaggio 12/05/2017, 9:34

Messaggi: 124
Buongiorno,
solo una precisazione; il metabolismo basale va sempre calcolato per lo stato di peso attuale, sia che ci si trovi in sovrappeso o sottopeso e non per il peso che vorremmo avere, visto che determina quante calorie consuma il nostro organismo per le sole attività vitali in quel preciso stato. Aggiungendo il dispendio calorico in base all'attività fisica quotidiana svolta, si ottiene il fabbisogno calorico quotidiano che indica quante calorie devno essere assimilate in quello stato fisico, con quelle attività quotidiane, per restare in omeostasi. Solo a questo punto si determina di quanto tagliare le calorie rispetto al risultato ottenuto in questo caso per il dimagrimento.

Messaggio 12/05/2017, 14:55

Messaggi: 201
Vittorio ha scritto:
Sì perde sempre peso con un leggero deficit calorico, in estate solitamente si perde peso per una questione di liquidi e forse anche perché col caldo hai meno voglia di mangiare


In estate si tende a perdere molti piu liquidi di quelli riusciamo a introdurre, infatti bisognerebbe bere molto di piu. Si riscontra anche una perdita momentanea di peso, ma come si reintegra liquidi tende a sparire. É una perdita di peso fine a se stessa, che va e viene a seconda di quanto si beve e si suda.

In realtá gia con l'arrivo della primavera, seguendo una dieta regolare come apporti calorici fra estate e inverno, si hanno gia i primi inizi di dimagrimento. La causa é un cambiamento ormonale, dovuta all'allungamento delle ore di sole e dall'innalzamento delle temperature, che va a creare nel nostro corpo una sorta di effetto termogenico naturale che tende a far perdere adipe in estate e, di conseguenza riacquistarlo in inverno, avendo gli effetti opposti.

Detto questo, si puó sfruttare questo fenomeno per aiutarsi nella fase dimagrimento e definizione estiva. Sicuramente dimagrire nelle stagioni piu calde risulta "più facile", rispetto all'inverno, ma anche qua ovviamente la dieta gioca un ruolo fondamentale!

Prossimo

Torna a Alimentazione

cron